domenica 23 gennaio 2011

Cappelli!


Ci proteggono dal freddo ma ci fanno sembrare un  po' buffe, ci appiattiscono i capelli ma ci risparmiano la fatica di pettinarci, ci sono in vari colori e tessuti ma spesso sono difficili da abbinare al resto del guardaroba.
I cappelli hanno infiniti pro e contro, ma quando si scende sotto zero, sono indispensabili per evitare che ci caschino le orecchie o che si iberni il cervello. Quindi volenti o nolenti ce li infiliamo in testa, sperando che almeno un po' ci donino. Ed allora, approfittiamo dei saldi e cerchiamoci uno di quei negozietti specializzati in accessori, che abbia un grande specchio ed una commessa molto paziente. Non sarebbe male anche il consiglio di un' amica fidata che ci dica con tutta onestà che quel pon pon che ci piace così tanto ci rende terribilmente somiglianti ad un pupazzo di neve e che NO, NO e assolutamente NO ai baschi colorati, a meno che non abbiamo deciso di anticipare il carnevale di qualche settimana.

lunedì 10 gennaio 2011

Celiachia portami via

Iniziamo dal principio. Ciao, sono Martina e sono celiaca e come me moltissime altre persone a questo mondo patiscono il problema. “La celiachia è un’intolleranza permanente alla gliadina, contenuta nel glutine, un insieme di proteine a loro volta contenute nel frumento, nell’orzo, nella segale, nel farro e in altri cereali minori. La celiachia rende tossici – nei soggetti affetti o predisposti – tutti gli alimenti derivati dai suddetti cereali o contenenti glutine in seguito a contaminazione” (da www.celiachiaitalia.com).

Nel mio caso, se assumo farinacei, mi gonfio come se fossi al quarto mese di gravidanza e mi viene una dermatite allergica su tutto il viso che mi impedisce di lavorare per minimo due settimane, con conseguente stato d’animo molto simile al protagonista brufoloso dello spot Topexan di qualche anno fa. E tutto ciò se sono fortunata, perché se sono sfortunata rischio molto di più: non ultima l’infertilità.
Bene, detto questo mi sembrerebbe basilare che cuochi, camerieri e chiunque lavori nella ristorazione, essendo la celiachia un’intolleranza alimentare abbastanza diffusa, sappiano quali siano gli ingredienti e gli alimenti da evitare nel caso un cliente soffra di questa patologia. Non è così. Vero, ci sono molti ristoranti a Milano organizzati e preparati a qualsiasi evenienza, ma appena si esce dalla grande città o dai menù patinati, il problema sembra totalmente ignorato.
Vi riporto una conversazione esemplificativa tra me e un cameriere:
Io: “Chiedo scusa, sono celiaca, cosa posso mangiare nel menù che non contenga farina di grano?”
Lui: “Signorina, le cucino un piatto di pasta senza grana padano?”
Io: “La pasta non va bene, nemmeno il pane e i cereali”
Lui: “Ah…Quindi due verdure gratinate?”
Io: “Le verdure gratinate no, il pangrattato sempre pane è”
Lui: “Allora né pane né latticini perché il grana non va bene… un’insalata? Va bene, le porto riso in bianco e un’ insalata”
Presa per esaurimento di pazienza accetto, facendogli passare che il riso non deve essere necessariamente in bianco, può essere condito con altri ingredienti a piacimento, ma non ho voglia di discutere né su questo né sull’insalata, che potrebbe tranquillamente contenere tonno, mozzarella, mais pomodori, etc etc. ma che ha promesso di portarmi solo verde.
Detto ciò, mi arriva un piatto di riso bollito nella stessa acqua in cui hanno cucinato la pasta e un’insalata con crostini di pane. Il tutto per me è immangiabile causa contaminazione. Queste cose sfortunatamente succedono davvero, non ho esagerato.
Ora mi posso solo chiedere: perché, se si tratta di un’intolleranza alimentare, proprio moltissimi addetti ai lavori nel campo alimentare non sono preparati e addirittura confondono il grano con il grana (padano)?
Ai posteri l’ardua sentenza

domenica 9 gennaio 2011

Centrifughiamo?

Proposito per l' anno nuovo: mangiare più frutta e verdura.
Esperti di nutrizione e dietologi consigliano queste due famiglie di alimenti per avere una pelle splendente e pulita e un organismo depurato e sano. Insomma benefici di kiwi, banane, mele, pere, carote, sedano, ananas, finocchio etc etc sono noti a tutti.
E se invece che mangiarli li bevessimo? Pigra come sono, a fine pasto non mi è mai venuto in mente di mettermi a sbucciare e lavare, quindi ho trovato il mio metodo: le centrifughe. Ho comprato un affarino della Moulinex che uso quasi ogni mattina (sui 40€), così mi posso sparare la mia razione quotidiana di vitamine ed antiossidanti direttamente da un bicchiere. E così, tutta la frutta e la verdura che prima non mangiavo, me le trovo da sorseggiare quando mi sveglio.
Ottimo rimedio anche per rimettersi in forma dopo le feste, perchè questi beveroni hanno davvero una capacità saziante notevole, e con gli zuccheri della frutta hai energia per affrontare la giornata senza aver assimilato carboidrati o grassi industriali che sono nelle più comuni merendine e fanno lievitare il nostro peso.
Io consiglio le centrifughe vivamente a tutti: uomini, donne e soprattutto bambini, visto che sono molto gustose da bere e adatte a loro.
Provare per credere e.... fatemi sapere!

mercoledì 5 gennaio 2011

- 5 Kg in 3 settimane?

E' questo che (più o meno) promette Herbalife, azienda che si occupa del benessere fisico dei suoi clienti, prima di tutto controllandone il peso. L'ho provata per voi. Per farvi una vostra idea, comunque, trovate un sacco di informazioni su www.herbalife.it

Allora, iniziamo con il dire che non ho provato TUTTI i loro prodotti, perchè sono veramente infiniti e spaziano da creme per il viso, corpo, a vitamine, sali minerali e svariate pillole di integratori passando per fibre e ovviamente, sostitutivi del pasto. Ne ho pravati solo due, il "Formula Uno" e "Termojetics".
Cosa sono? Cito testualmente dal loro sito "Formula 1 è un pasto nutrizionalmente bilanciato, gustoso e semplice da preparare. Formulato scientificamente, è un eccellente equilibrio di nutrienti essenziali per nutrire l'organismo nell'ambito di un regime alimentare ipocalorico per il controllo del peso o per la perdita di peso." Mentre l'altro, il Termojetics è "L'Infuso a base di erbe che  può aiutarti a favorire una generale sensazione di benessere e contiene polifenoli antiossidanti per proteggere le cellule dagli effetti dannosi dei radicali liberi."
Vi ripeto che ci sono una miriade di altri prodotti di supporto per un' eventuale dieta, e loro vendono anche pacchetti BASE o PLUS, completi di tutto: dall' anticellulite, alla barretta sneck etc etc, ma vi racconto cosa ne penso io dei miseri due che ho provato.
Il Termojetics è sostanzialmente un thè in polvere che accelera il metabolismo, e le prime volte che l' ho preso mi è aumentata la pressione così tanto che sono andata in lieve tachicardia, dopo un po' ce ne si fa l' abitudine, anche se l' azienda sconsiglia di prenderlo dopo le 17 perchè altrimenti non dormirete per tutta la notte. Passiamo al Formula 1. In poche parole cibo in polvere da diluire con latte vegetale. Ci sono una miriade di gusti, io ho provato frutti tropicali e lo trovo pessimo. Bisogna assumerlo come sostitutivo del pasto per due volte al giorno, colazione e cena, mentre il pranzo è libero. Il problema è che personalmente ho odiato bere cibo liquido per la maggior parte dei miei pasti e alla fine non mi sentivo per niente soddisfatta o sazia perchè mi mancava la sensazione di aver cenato, quindi poi sbagliavo assaltando il frigo e mangiando un sacco di porcate. Inoltre devo dirvi che quasi tutti coloro che conosco e lo hanno provato hanno abbandonato dopo qualche settimana, stufi di ingerire beveroni. Però, se lo farete con costanza, sicuramente ci sarà una perdita di peso, considerando che assumerete mooolte meno calorie rispetto al solito (un bibitone di quelli contiene più o meno 250 Kalorie) ma mi viene il dubbio che appena si ricomincerà a mangiare normalmente verranno ripresi. Questa è la mia esperienza, io non sono stata costante perchè non ce l'ho proprio fatta e non ho nemmeno perso peso, ma siete libere di scrivere la vostra esperienza o di provarlo comunque, soprattutto considerando la voglia di dieta che ci assale dopo gli eccessi delle feste natalizie. Il costo è alto, perchè un pacchetto completo arriva a costare parecchio, sul loro sito internet non sono nemmeno riuscita a trovare i prezzi ma vi posso dire che per i soli due prodotti acquistati da me (che se volete perdere peso non sono sufficienti) ho speso 75 € e durano solo un mese. Sicuramente tutto il pacchetto BASE ed il PLUS vi verranno a costare un regalo natalizio.
Con questo post non intendo parlare male dell' azienda (che comunque è serissima) o di Herbalife, ma vi ho semplicemente raccontato la mia esperienza, che non è stata delle migliori.
Provare per credere e....fatemi sapere.